Elique
ELIQUE tavoli
ELIQUE
Anno:
2017
Descrizione:

Tavoli plasmati sfidando le forze della materia, per realizzare un vero e proprio oggetto scultura dell’area living. Da una lastra di metallo, tagliando e poi torcendo di 90 gradi una parte di essa, si ottiene una saetta di forma elicoidale che si protende verso il piano come per sostenerlo, in un gesto non solo formale, elegante e raffinato, ma di valore strutturale. Le gambe così realizzate, disposte tra loro in posizione contrapposta, si rincorrono sotto il piano creando viste sempre diverse e sorprendenti al variare della posizione di chi guarda, mettendo in scena armonie e contrasti materici grazie alla finitura spazzolata Nichel chiaro e grigio Titanio o verniciata opaca nei colori bianco, grigio Manganese.

Il tavolo ELIQUE è disponibile con il top rotondo o quadrato, in marmo arabescato bianco o grigio grafite o in vetro retro verniciato bianco, nero, grigio caldo e nella configurazione rettangolare in essenza di Eucalipto, Eucalipto nero, Rovere di Palude, Frassino di Palude.

Dettagli
Informazioni tecniche
Finiture
- Gambe in metallo spazzolato con finitura Nichel chiaro o Grigio Titanio, oppure verniciato opaco bianco o grigio Manganese
- Top (versioni quadrata e rotonda): in marmo arabescato bianco o grigio grafite, con finitura opaco o lucido, oppure in vetro retro verniciato bianco, nero, grigio caldo (con sottopiano in legno)
- Top (versioni rettangolari): in legno tamburato nelle essenze Eucalipto, Eucalipto nero, oppure nelle essenze fossili Rovere di Palude, Frassino di Palude(*)

(*) Rovere e Frassino di palude
Speciali essenze definite “fossili” poiché ricavate da tronchi estratti dal terreno dove sono rimasti protetti sotto strati di argilla per diverse centinaia di anni. L'ambiente anaerobico ha inibito lo sviluppo di microorganismi impedendone l'inesorabile processo di lenta degradazione. Al contrario, con il tempo gli elementi si sono trasformati e altri se ne sono aggiunti: i sali minerali si sono combinati a quelli presenti nella matrice lignea, trasformando poco a poco lo stato organico. Un lungo e non replicabile processo naturale che regala al legno effetti materici unici e preziosi, dai colori e dalle texture sorprendenti. L'invecchiamento del legno può dare altresì luogo a crepe e spaccature che in fase di lavorazione vengono stuccate e riparate, ma non eliminate in quanto segni del tempo che testimoniano l'antichità e unicità del materiale.
Note sulla manutenzione
  • PARTI IN ESSENZA: strofinare delicatamente con un panno inumidito con acqua. Non utilizzare alcool o detergenti.
  • PARTI IN MARMO: strofinare delicatamente con un panno inumidito con acqua o sapone neutro. Non utilizzare alcool o detergenti.
  • PARTI IN PIETRA: Passare delicatamente con panno asciutto. Non utilizzare alcool o detergenti.
  • PARTI IN VETRO NEUTRO TRASPARENTE o GRIGIO TRASPARENTE: strofinare con straccio inumidito con uno dei prodotti per la pulizia del vetro normalmente in commercio.
  • PARTI SPAZZOLATE: La lucidatura delle scocche viene eseguita interamente a mano; l’artigianalità di questa lavorazione rende questo prodotto unico ed irripetibile. Per la pulizia periodica si consiglia di passare un panno, leggermente inumidito con acqua, nella direzione dei tagli praticati sulla scocca. Assolutamente non utilizzare materiali o sostanze abrasive ed evitare di strofinare incrociando il senso di spazzolatura.
  • PARTI VERNICIATE: Strofinare delicatamente con un panno inumidito con acqua e sapone neutro. Non utilizzare alcool o detergenti.
Precauzioni di utilizzo
  • Non utilizzare il prodotto in modo improprio. In particolare non salire, sedersi, appoggiare pesi rilevanti o non idonei alla destinazione per cui il prodotto e’ stato progettato
News associate
Misure
Disegno tecnico