About us - Acerbis

Acerbis è un punto di riferimento per gli estimatori del design italiano. All’avanguardia con i suoi 150 anni di esperienza, la sua costante ricerca di modernità ha prodotto creazioni di straordinaria innovazione.
Originariamente fondata nel 1870 da Benvenuto Acerbis nella Valle Seriana della bergamasca, Acerbis ha introdotto una produzione industriale all’avanguardia e collaborazioni con alcuni dei più innovativi designer italiani dagli anni ‘60 sotto la guida di Lodovico Acerbis , tra cui Giotto Stoppino , Massimo and Lella Vignelli , Vico Magistretti, Nanda Vigo e Gianfranco Frattini.

Acerbis offre ai suoi clienti un’esperienza che combina estetica concettuale e funzionalità. In tutti i suoi anni di sperimentazione ed industrializzazione, ha forgiato così il proprio DNA di ingegno italiano rivolgendosi a una clientela che guarda al futuro .
Questa missione continua con rinnovato vigore grazie all’acquisizione nel 2019 del marchio da parte di MDF Italia , e con la nomina di Francesco Meda e David Lopez Quincoces a direttori creativi , capaci di guidare Acerbis verso un futuro ancora più dinamico. Acerbis conferma così la tradizione familiare del marchio fondata su una visione innovativa e un universo di design che uniscono funzione e avanguardia .

Guardare al passato per affrontare le sfide del futuro.
Di fronte ai grandi cambiamenti dell’epoca in cui viviamo, alle contraddizioni della nostra società e alle sfide da affrontare per un futuro più sostenibile, si può e si deve imparare dal passato. Quando gli oggetti erano fatti per durare. Quando ci si circondava di poche cose, ma belle e di qualità. Quando “fare design” significava rompere gli schemi, sfruttare nuove tecnologie e materiali per creare prodotti innovativi in grado di offrire un valore che andasse oltre quello immediatamente tangibile e diventare nel tempo fondamenta di bellezza e funzionalità.
Questo è il valore dei prodotti più iconici della storia di Acerbis, che con i suoi 150 anni di esperienza ha saputo creare prodotti la cui modernità rimane all’avanguardia ancora oggi. Prodotti che hanno accompagnato per decenni le nostre vite, per essere in molti casi tramandati alle successive generazioni.

Continuare questa missione significa essere terreno di sperimentazione e ricerca, aprirsi alla collaborazione con nuovi designer, che siano grandi nomi o giovani talenti, creare nuovi prodotti dirompenti che possano diventare le future icone del design, per chi è alla ricerca di oggetti unici, in grado di durare nel tempo resistere alle mode.

1

La bottega di Benvenuto ad Albino
È il 1870 quando Benvenuto Acerbis avvia la sua bottega di falegname ad Albino, Bergamo. “Benvenuto Acerbis Tappezzerie, Falegname e Carpentiere. Fabbrica Mobiglia a Motore Elettrico. Impianti Completi”, così recita l’insegna, sottintendendo già uno dei pilastri della filosofia di Acerbis: il dialogo fra tecnologia, saper fare artigiano e profonda conoscenza della materia.

2

La rivoluzione di Lodovico Acerbis
Nel 1963, l’azienda si sposta a Seriate e Lodovico Acerbis entra alla guida dell’impresa. È con lui che nasce il marchio Acerbis International: un brand che fa sua l’eredità artigianale del passato reinterpretandola nelle nuove collezioni di oggetti di design, avvalendosi di collaborazioni con i più grandi architetti e designer del momento e partendo alla conquista del mercato internazionale.

3

l sodalizio con Giotto Stoppino
L’incontro fra Lodovico Acerbis e Giotto Stoppino segna uno dei momenti storici più importanti dell’azienda e del design: dalla loro affinità e sintonia creativa nascono prodotti iconici come Sheraton, Compasso d’Oro 1979, Hilton, Brooklyn e Quartetto. Le laccature al poliestere e lo studio di nuovi materiali e tecnologie diventa con loro un perno della filosofia aziendale.

4

La modernità del sapere artigiano con i Vignelli
Serenissimo, Lago Dorato, Creso: prodotti vincitori di premi come IBD Golden Award e Menzione d’Onore Compasso d’Oro, sono nati dalla collaborazione con Lella e Massimo Vignelli, entrati a fare parte della storia dell’azienda per l’inconfondibile approccio al progetto in cui, al rigore delle linee e dei volumi ispirati dal graphic design si mescola la matericità dei trattamenti e delle decorazioni artigiane, secondo le antiche tecniche dell’encausto, della doratura e argentatura in foglia.

5

Visione innovative e design all’avanguardia
Basata su processi produttivi di alta precisione e su un’eredità consolidata di eccellenza artigianale, Acerbis ha rivoluzionato le soluzioni creative per i contesti abitativi contemporanei con il moderno arredamento modulare. Alla costante ricerca di usi innovativi dei materiali, Acerbis è diventato un punto di riferimento nell’ambito delle laccature di alta qualità, conferendo livelli mai visti prima di lucentezza e durevolezza.

6

L’acquisizione
A partire dal 2019, MDF Italia ha unito le forze con Acerbis acquisendo il marchio d’arredamento. Interconnessi nell’offerta, i due marchi insieme sono in grado di esplorare nuovi mercati, consolidando la loro vitalità commerciale per affrontare i continui cambiamenti del mercato globale. “Questa acquisizione garantisce la forza e la continuità di un marchio che è sempre stato un portabandiera nel mondo del design”, afferma Enrico Acerbis.

7

Un nuovo percorso creativo
Francesco Meda e David Lopez Quincoces, i nuovi direttori creativi di Acerbis dal 2020, hanno unito i loro già consolidati punti di forza nel design industriale e nell’architettura, e i loro notevoli successi professionali, per dare nuova forza al futuro del design di Acerbis. 

8

Remasters
Nel 2020 Acerbis ha dato inizio a un nuovo percorso che ha riscoperto prodotti conservati nel vasto archivio del brand realizzati dai maestri del design italiano, reinterpretando in chiave contemporanea creazioni la cui modernità rimane ancora oggi all’avanguardia. Il duo Lopez Quincoces e Meda ha posto particolare attenzione alle laccature lucide, caratteristica distintiva del brand, alla scelta dei materiali, a nuove proporzioni più decise e attuali e ha rinvigorito la palette colori con grintose tonalità ispirate dalle auto d’epoca.

  • Fattura commerciale del 1907
  • Lodovico Acerbis
  • Lodovico Acerbis e Giotto Stoppino
  • Massimo e Lella Vignelli
  • Dettaglio della credenza Sheraton
  • MDF Italia e Acerbis insieme al Salone del Mobile 2019
  • Francesco Meda e David Lopez Quincoces
  • Tavolo Maestro in frassino nero