Designers - Acerbis
A

Marco Acerbis

Marco Acerbis nasce nel 1973 e si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano. Dal 1997 al 2004 lavora nello studio Foster & Partners a Londra. Successivamente fonda il proprio studio di architettura e design in Italia. Affascinato dalla progettazione senza limiti di scala procede rapidamente esplorando con un costante intreccio di competenze, intuizioni e tecnologie innumerevoli temi, con l’obiettivo di creare uno spazio a progetto globale. L’interesse per le tematiche del vivere contemporaneo lo porta a cimentarsi attivamente nel mondo sia dell’architettura e che del design con un particolare interesse ai temi della sostenibilità. 

Pond 2006

Lodovico Acerbis

Lodovico Acerbis nasce ad Albino, Bergamo nel 1939 e si laurea in Economia e Commercio a Milano. Nel 1963 fa il suo ingresso nell’azienda paterna con l’obiettivo di creare mobili di design applicando le tecnologie più avanzate ed i migliori materiali. Nata nel 1870, come bottega di falegnameria, l’azienda sotto la sua spinta innovativa raggiunge dimensioni industriali e si afferma come azienda leader nel settore. Lodovico Acerbis affianca alla sua attività di industriale quella di designer, realizzando alcune fra le creazioni più significative della produzione italiana, spesso firmate insieme a Giotto Stoppino, con cui crea un fervido sodalizio creativo.

Med 1983 - 2022
Steel 2001
NC Sideboard 1999
Ludwig 2005
Sheraton 1977 – 2021
Menhir 1983 - 2020
Lodovico Acerbis & Giotto Stoppino: una collaborazione di lunga data 14.02.2024

L’incontro fra Lodovico Acerbis e Giotto Stoppino segna uno dei momenti storici più importanti dell’azienda e del design: una forma inconsueta di collaborazione in cui la grande esperienza professionale del designer si somma a quella dell’imprenditore.

In memoria di Lodovico Acerbis 1939-2021 28.08.2021

Imprenditore, designer, creativo e scrittore. Lodovico Acerbis nasce nel 1939 a Bergamo e laureatosi in Economia e Commercio, nel 1963 fa il suo ingresso nell’azienda fondata dal nonno che trasformerà da bottega di falegnameria in realtà industriale e che guiderà fino al 2013. La sua visione, creare…

B

Gabriele & Oscar Buratti

Gabriele Buratti, architetto e professore di Architettura degli Interni alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano, e Oscar Buratti, architetto, formano lo studio di architettura e design Buratti Architetti.

Diverse sono le scale del progetto su cui lo studio lavora in maniera trasversale, passando dall’architettura di edifici e aree urbane a quella degli interni di spazi domestici e commerciali, dal design di mobili e oggetti all’allestimento di mostre e showroom, in un percorso professionale intenso e variegato, dove si intrecciano, contaminandosi, i temi, i luoghi e le tipologie, le aziende e le persone, i materiali e le lavorazioni.

Steel 2001
Litt 2002
Glimm 2001
Axis 2009
C

Massimo Castagna

Nato il 13 novembre 1957, Massimo Castagna si è laureato in architettura nel 1984 presso il Politecnico di Milano. Inizia l’attività professionale nel 1986 fondando lo studio AD architettura.
Molte sono le esperienze professionali nel campo dell’architettura, interior design, art direction e design nel settore dell’arredamento.
Tra le principali realizzazioni il laboratorio “Piramide” per il comitato scientifico Everest-K2-CNR realizzato per il Consiglio Nazionale delle Ricerche, installato in Nepal dal 1991 a quota 5050 mt.

Maxwell 2014
Grand Buffet 2014
F

Gianfranco Frattini

Gianfranco Frattini nasce a Padova nel 1926. Nel 1953 si laurea con una laurea in architettura al Politecnico di Milano. Apre il suo studio a Milano, dopo aver lavorato nell’ufficio del suo maestro e mentore Gio Ponti. Nel 1956 co-fonda l’ADI – Associazione per il Disegno Industriale – e viene più volte coinvolto nel direttivo della Triennale di Milano. Grande conoscitore dell’artigianato del legno, forgia una lunga e fruttuosa collaborazione professionale con il maestro artigiano Pierluigi Ghianda, collaborazione che racconta la passione di un lavoro vissuto vicino agli esecutori, sempre attento alla qualità della realizzazione e delle storie progettuali.

Gong 1987 – 2020
Maestro 1997 – 2020
Gianfranco Frattini ieri, oggi, domani 15.04.2023

«Questa mostra sul lavoro di Gianfranco Frattini è come una ‘fotografia in movimento’ della sua opera – spiega Emanuela Frattini. – Una finestra della memoria che si affaccia sul presente e proietta lo sguardo verso il futuro della sua eredità». Indagare l’opera dell’architetto Gianfranco Frattini attraverso il tempo è ciò…

L

David Law

David Law ha studiato presso l’Art Center College of Design di Los Angeles dove si laurea con onore nel 1961. Nel 1967 entra a far parte della Unimark lnternational come designer esecutivo negli uffici di Detroit e di Chicago. Nel 1978 entra a far parte della Vignelli Associates. La sua esperienza include lavori di grafica, packaging, mostre, prodotti, mobili e arredamento d’interni. I suoi lavori sono presenti nella collezione permanente del Museo Cooper-Hewitt.

Serenissimo 1985 – 2021
M

Vico Magistretti

Nato a Milano nel 1920, Magistretti si iscrive nel 1939 alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Tra il 1943 e il 1944 si trasferisce in Svizzera dove frequenta Ernesto Nathan Rogers, persona chiave nella sua formazione. Nel 1945 torna a Milano dove si laurea in Architettura e inizia subito l’attività professionale. Gli anni ‘50 sono fervidi di iniziative da parte di Magistretti, che si conferma una delle più brillanti presenze fra gli esponenti della “terza generazione”. 

Negli anni successivi l’attività di architetto è sempre più affiancata da quella di designer con la progettazione di arredi e oggetti che rimarranno dei “classici” della produzione contemporanea. 

Florian 1989 – 2021
Spiros 1987 – 2021
Acerbis x San Patrignano 10.10.2022

Rieducare le persone alla vita, valorizzandone il potenziale creativo e ricercando la bellezza che ognuno dei ragazzi in percorso porta dentro di sé: questa è la mission del Design Lab di San Patrignano.

Florian e Spiros in mostra @ Triennale Milano 11.05.2021

Fino al 12 Settembre 2021 una mostra in Triennale Milano rende omaggio all’architetto e designer milanese Vico Magistretti, con una grande esibizione che ne abbraccia l’opera nella sua completezza. Un luogo simbolico quello della Triennale, in cui Magistretti ha creato i suoi primi allestimenti, ne è stato curatore…

Sabine Marcelis

Sabine Marcelis è un’artista e designer che gestisce la sua attività dal porto di Rotterdam, Paesi Bassi. Dopo essersi laureata alla Design Academy di Eindhoven nel 2011, Marcelis ha iniziato a lavorare nel campo del design del prodotto, dell’installazione e dello spazio con una forte attenzione alla materialità. Il suo lavoro è caratterizzato da forme pure che mettono in risalto la proprietà dei materiali.

Marcelis applica un forte punto di vista estetico alle sue collaborazioni con specialisti del settore. Questo metodo di lavoro le consente di intervenire nel processo di produzione, utilizzando la ricerca dei materiali e la sperimentazione per ottenere nuovi e sorprendenti effetti visivi, sia per progetti esposti in musei che commissionati da clienti commerciali e case di moda. Sabine considera i suoi progetti vere e proprie esperienze sensoriali: l’esperienza diventa funzione, con un’estetica raffinata e unica. Il suo lavoro è stato acquisito nella collezione permanente del Museo Boijmans van Beuningen, dello Stedelijk Museum Amsterdam e della National Gallery of Victoria, Melbourne, AU, tra gli altri.

Recentemente ha vinto il prestigioso premio Elle Deco International Design 2023 “Designer dell’anno” e il premio Wallpaper “Designer dell’anno 2020”.

Le mostre degne di nota includono mostre personali al Padiglione Mies van der Rohe di Barcellona, al Museo Boijmans van Beuningen e al Vitra Design Museum. Mostre collettive presso Design Miami, Les Musee des Arts Decoratifs, Kunsthal Rotterdam. Installazioni artistiche commissionate da Fendi, Dior e Noor Riyadh festival, tra gli altri.

Lokum 2024
Salone del Mobile.Milano 2024 21.03.2024

Acerbis prosegue il proprio percorso di evoluzione costante e di consolidamento della propria identità distintiva.

Massimo Mariani

Massimo Mariani nasce a Firenze.

Studia architettura all’Università di Genova dove si laurea con Giancarlo De Carlo.

Come architetto collabora inizialmente con Renzo Piano Building Workshop a Genova, poi in seguito con Herman Hertzberger Architectuurstudio ad Amsterdam.

Nel 2001 si trasferisce a Londra per lavorare come consulente su progetti di architettura e rinnovamento urbano nel Regno Unito. Apre il proprio studio nel 2006 concentrando l’attività su ricerca e progettazione nel campo dell’architettura e del design.

Lavori selezionati sono stati esposti a mostre ed esibizioni a Milano, Roma, New York, Shanghai, Berlino, Parigi e Londra.

Moodboard 2018
Moodboard Console 2018

Francesco Meda

Francesco Meda nasce a Milano nel 1984. Nel 2006 si laurea presso l’Istituto Europeo di Design a Milano in Disegno Industriale. Dopo la laurea inizia un’esperienza a Londra nello studio di Sebastian Bergne e successivamente da Ross Lovegrove. Rientrato a Milano nel 2008, collabora con il padre Alberto Meda e parallelamente segue i suoi progetti personali di arte e design. Nel 2013 inizia la sua auto produzione di prodotti come lampade a LED, sgabelli in marmo, tavoli, panche e gioielli stampati in 3D.

Dal 2020, insieme a David Lopez Quincoces, è direttore artistico di Acerbis.

Italian Excellence. Acerbis X Salvatore Ferragamo 08.06.2022

7 – 12 giungo 2022 10.30 – 21.00 Boutique Ferragamo Donna Via Montenapoleone 3, Milano Boutique Ferragamo Uomo via Montenapoleone 20/4, Milano In occasione del Salone del Mobile, due protagonisti del Made in Italy, Acerbis e la Maison Salvatore Ferragamo, presentano ITALIAN EXCELLENCE, un progetto curato da…

Acerbis @ Salone del Mobile 2022 13.05.2022

Acerbis presenta le novità collezione Remasters al Salone del Mobile 2022. Lo stand invita i visitatori ad immergersi nel mondo cromatico di Acerbis e scoprire i nuovi prodotti; un percorso che prosegue nelle location del Fuorisalone con le installazioni curate dal duo creativo Meda-Quincoces.

Inside the Acerbis Showroom 15.10.2021

Il nuovo spazio Acerbis, all’interno dell’Headquarters MDF Italia, è un viaggio attraverso la storia del brand e le sue creazioni d’archivio, oggi raccolte nella collezione Remasters. Architecture concept: Pitsou Kedem architects Mood and setup: Meda-Quincoces

La collezione Remasters in mostra a Milano 14.05.2021

Acerbis presenta per la prima volta dal vivo l’intera collezione Remasters, con un’installazione curata da Francesco Meda e David Lopez Quincoces e in collaborazione con Spotti Milano. La collezione, che conta sette capolavori d’archivio dei grandi maestri del design, abbraccia la visionaria eredità del…

EDIDA 2021: Quincoces-Meda nominati Designer of the year 11.03.2021

Francesco Meda e David Lopez Quincoces, art director di Acerbis dal 2019, sono stati nominati da Elle Decor Italia Designer of The Year e selezionati all’interno della short list per l’assegnazione del prestigioso Elle Decor International Design Awards nella medesima categoria. Il premio, che viene assegnato…

Il nuovo showroom Acerbis 19.01.2021

La collezione Remasters prende vita nel nuovo showroom Acerbis all’interno dell’Headquarters MDF Italia a Mariano Comense. Un nuovo allestimento curato dal duo creativo Quincoces-Meda, art director del brand, accoglie la collezione presentando i nuovi prodotti in due diverse aree da vivere – living e dining –…

Un nuovo capitolo della storia di Acerbis 01.06.2020

Tra le più longeve aziende italiane nel settore dell’arredamento, Acerbis è un punto di riferimento per gli estimatori del design italiano. All’avanguardia con i suoi 150 anni di esperienza, la sua costante ricerca di modernità ha prodotto creazioni di straordinaria innovazione. Oggi, questa missione continua con rinnovato…

Roberto Monsani

Roberto Monsani inizia la sua attività professionale a Firenze progettando edifici per abitazioni e piani urbanistici di lottizzazione in Toscana. Tra gli anni ‘70 e ‘90 progetta edifici commerciali e negozi in Europa, America e Asia. Nel 1973, dalla ristrutturazione di un centro vendita all’interno di Palazzo Ferroni, nasce Life: pensato come soluzione artistica, è diventato un prodotto industriale nel 1974, anno in cui prende il via la collaborazione tra Acerbis e Monsani. I lavori recenti più importanti sono stati realizzati a Roma: il recupero di spazi di rappresentanza e l’arredo all’interno dello storico Palazzo Borghese, e la riqualificazione del Teatro Adriano in Piazza Cavour.

Life 1975 - 2020

Giacomo Moor

Nato nel 1981 a Milano, Giacomo Moor dopo la laurea in Design con una tesi sui difetti del legno pubblicata su “Abitare”, fonda il suo studio a Milano, insieme alla compagna. Insieme al suo team multidisciplinare, composto da falegnami e progettisti, disegna prodotti per aziende, sviluppa collezioni per gallerie di design, progetta e produce interni per clienti privati.
Moor unisce la precisione e il rigore del progetto alla sensibilità manuale. Il suo approccio empirico e risolutivo, la sua capacità di unire competenze tecniche ed estetiche, supervisionando gli aspetti legati alla produzione, sono elementi costanti del suo metodo di lavoro.

Outline 2016
Ghostwriter 2017
Alterego 2016
Alterego low 2018
Q

David Lopez Quincoces

David Lopez Quincoces nasce a Madrid nel 1980 e si laurea in Arte all’Università  Complutense di Madrid nel 2004. Ha successivamente conseguito un Master in Interior Design al Politecnico di Milano. Dal 2005 vive a Milano, dove collabora con lo studio Piero Lissoni in vari progetti di interior design e architettura. Nel 2007 ha fondato il suo studio, Quincoces-Dragò & Partners, con uffici a Madrid e Milano. Quincoces-Drago & Partners lavora a progetti nel campo dell’architettura, della grafica, dell’interior design e del design industriale. 

Dal 2020, insieme a Francesco Meda, è direttore artistico di Acerbis.

Italian Excellence. Acerbis X Salvatore Ferragamo 08.06.2022

7 – 12 giungo 2022 10.30 – 21.00 Boutique Ferragamo Donna Via Montenapoleone 3, Milano Boutique Ferragamo Uomo via Montenapoleone 20/4, Milano In occasione del Salone del Mobile, due protagonisti del Made in Italy, Acerbis e la Maison Salvatore Ferragamo, presentano ITALIAN EXCELLENCE, un progetto curato da…

Acerbis @ Salone del Mobile 2022 13.05.2022

Acerbis presenta le novità collezione Remasters al Salone del Mobile 2022. Lo stand invita i visitatori ad immergersi nel mondo cromatico di Acerbis e scoprire i nuovi prodotti; un percorso che prosegue nelle location del Fuorisalone con le installazioni curate dal duo creativo Meda-Quincoces.

Inside the Acerbis Showroom 15.10.2021

Il nuovo spazio Acerbis, all’interno dell’Headquarters MDF Italia, è un viaggio attraverso la storia del brand e le sue creazioni d’archivio, oggi raccolte nella collezione Remasters. Architecture concept: Pitsou Kedem architects Mood and setup: Meda-Quincoces

La collezione Remasters in mostra a Milano 14.05.2021

Acerbis presenta per la prima volta dal vivo l’intera collezione Remasters, con un’installazione curata da Francesco Meda e David Lopez Quincoces e in collaborazione con Spotti Milano. La collezione, che conta sette capolavori d’archivio dei grandi maestri del design, abbraccia la visionaria eredità del…

EDIDA 2021: Quincoces-Meda nominati Designer of the year 11.03.2021

Francesco Meda e David Lopez Quincoces, art director di Acerbis dal 2019, sono stati nominati da Elle Decor Italia Designer of The Year e selezionati all’interno della short list per l’assegnazione del prestigioso Elle Decor International Design Awards nella medesima categoria. Il premio, che viene assegnato…

Il nuovo showroom Acerbis 19.01.2021

La collezione Remasters prende vita nel nuovo showroom Acerbis all’interno dell’Headquarters MDF Italia a Mariano Comense. Un nuovo allestimento curato dal duo creativo Quincoces-Meda, art director del brand, accoglie la collezione presentando i nuovi prodotti in due diverse aree da vivere – living e dining –…

Un nuovo capitolo della storia di Acerbis 01.06.2020

Tra le più longeve aziende italiane nel settore dell’arredamento, Acerbis è un punto di riferimento per gli estimatori del design italiano. All’avanguardia con i suoi 150 anni di esperienza, la sua costante ricerca di modernità ha prodotto creazioni di straordinaria innovazione. Oggi, questa missione continua con rinnovato…

R

Pietro Russo

Pittura, decorazione della ceramica, scenografia, design e architettura: questo il percorso che Pietro Russo ha intrapreso prima di avvicinarsi al mondo della progettazione, in un processo che mette a confronto l’ambiente scenico con quello dell’interior design. Nel 2002 si trasferisce a Milano dove collabora con lo studio Lissoni Associati per aziende come Alessi, Cappellini, Kartell, Tecno Spa. Sempre con Lissoni, opera come interior designer per Benetton, Kerakoll Design Gallery. Nel 2010 fonda lo studio Pietro Russo Design.

La sua passione per l’artigianato lo ha portato a iniziare a ricercare e reinventare le tecniche di produzione tradizionali. La progettazione d’interni intesi come spazi scenici e l’idealizzazione di nuovi prodotti che ne conseguono sono il risultato di questo pensiero legato alla scenografia e all’artigianato.

Dal 2015 inizia la collaborazione con alcune aziende, tra cui Baxter, Gallotti&Radice, Editions Milano, Ichendorf Milano, CasaMilano, Londonart per le quali ha sviluppato collezioni di lampade e diversi arredi.

Élitra 2024
Salone del Mobile.Milano 2024 21.03.2024

Acerbis prosegue il proprio percorso di evoluzione costante e di consolidamento della propria identità distintiva.

S

Claudio Salocchi

Claudio Salocchi (Milano, 1934 – 2012) è stato un architetto e un designer italiano, protagonista del fermento creativo degli anni Sessanta e Settanta, che ha saputo interpretare le trasformazioni di quel periodo in una visione progettuale anticipatoria di forme, funzionalità, tecnologie e tipologie nuove che sarebbero divenute tendenze molti anni dopo. La sua lunga carriera lo ha visto impegnato per più di cinquant’anni in campo internazionale nei settori dell’industrial design, dell’architettura e dell’interior design. Dal 1967 fu socio dell’ADI, Associazione per il Disegno Industriale, di cui è stato vicepresidente dagli anni ‘80 fino all’inizio degli anni ‘90. Figura indipendente e non etichettabile, la sua produzione di designer è legata soprattutto alla collaborazione esclusiva con alcune aziende nate in quel periodo, ma che si imposero velocemente per l’unicità dei loro prodotti, dando alla storia del Design Italiano un contributo importante. Si è occupato anche di ricerca, interessandosi sia agli aspetti della prefabbricazione, sia ai problemi di creatività e di progettazione globale, e con il gruppo “Ricerche Non Finalizzate”, prende parte alle esposizioni della Triennale di Milano del 1968 e del 1973. Nel campo dell’architettura il suo lavoro progettuale si è espresso al meglio nelle riqualificazioni di edifici preesistenti che, ricomposti in modo funzionale e moderno hanno trovato un nuovo dialogo tra i territori dell’anima e del paesaggio, spesso con il tramite magico dell’arte contemporanea Per la sua ricerca di sintesi tra forma e funzione ha ottenuto il premio Compasso d’Oro nel 1979 per Metrosistema, attrezzatura da cucina per abitazioni e comunità, insieme con due menzioni d’onore per altri due progetti. A questi riconoscimenti si era aggiunta un’altra menzione nel 1987, alla XIV edizione del premio.

Free System 1973 - 2023
Napoleone 1973 - 2023
Free System di Claudio Salocchi nominato per l’EDIDA 2024. 12.12.2023

Radicale e innovatore, oggi come negli anni ’70. Progetto del 1973, ri-editato dalla direzione artistica Meda-Quincoces nel 2023, il divano Free System di Caludio Salocchi è oggi più contemporaneo che mai, al punto tale che Elle Decor Italia ha deciso di nominare per la prima volta nella…

Claudio Salocchi e l’utopia della casa moderna. 11.07.2023

Sono passati 50 anni dal 1973, quando Claudio Salocchi progettò il divano Free System: un programma di moduli imbottiti, accostabili tra loro in modo fluido e senza interruzioni.

Nanda Vigo & Claudio Salocchi – a Milanese Utopia Milano Design Week 2023 15.04.2023

Nanda Vigo & Claudio Salocchi – a Milanese Utopia @ Spotti Milano Viale Piave, 27 Opening 16 aprile 2023| 14.30 – 19.00 Press preview 16 aprile 2023 | 16.00 – 19.00 17 – 22 aprile 2023 | 10.00 – 19-00 Installation by Francesco Meda e…

Giotto Stoppino

Nato a Vigevano nel 1926, Giotto Stoppino studia presso la Facoltà di Architettura di Milano e Venezia. Dal 1953 si occupa prevalentemente di architettura, fondando con Gregotti e Meneghetti uno degli studi più impegnati culturalmente. Dal 1968, con il suo studio indipendente, si dedica al design. È stato presidente dell’ADI per il triennio 1982-1985 e presidente del premio Compasso d’Oro nel 1984. Le sue opere sono presenti nel Museum of Modern Art di New York, nel Victoria and Albert Museum di Londra, nel Museum für angewandte Kunst di Monaco, a Chicago nel Museum of Contemporary Art e nella City-Hall di Shanghai.

Med 1983 - 2022
Sheraton 1977 – 2021
Menhir 1983 - 2020
Jot 1976 – 2020
Lodovico Acerbis & Giotto Stoppino: una collaborazione di lunga data 14.02.2024

L’incontro fra Lodovico Acerbis e Giotto Stoppino segna uno dei momenti storici più importanti dell’azienda e del design: una forma inconsueta di collaborazione in cui la grande esperienza professionale del designer si somma a quella dell’imprenditore.

V

Lella & Massimo Vignelli

Lella e Massimo Vignelli, una collaborazione tra marito e moglie. Studiano a Venezia e nel 1960 aprono uno studio a Milano di architettura, design e grafica. Nel 1965 fondano la Unimark lnternational Corporation, e, nel 1971 la Vignelli Associates con un ufficio a New York collegato con gli uffici di Parigi e Milano. Il lavoro dei Vignelli è insignito di numerosi premi ed esposto svariate volte in pubblicazioni di settore, negli Stati Uniti e all’estero. Diversi suoi lavori sono inclusi nelle collezioni permanenti di diversi musei.

Creso 1988 – 2021
Serenissimo 1985 – 2021
L’eredità di Lella e Massimo Vignelli per Acerbis 18.01.2024

“Se lo fai correttamente, durerà per sempre.” Lella Vignelli Mobili, oggetti quotidiani, imballaggi, segnaletica, architettura d’interni, immagine coordinata: non c’è settore del design che non abbia beneficiato dell’influenza indelebile di Lella e Massimo Vignelli.

Nanda Vigo

Nanda Vigo (Milano, 1936 – 2020) ha lavorato e vissuto tra Milano e l’Africa orientale. Ha dimostrato interesse per l’arte fin dalla tenera età, quando trascorse del tempo in compagnia di Filippo de Pisis e poté osservare le architetture di Giuseppe Terragni da cui ha imparato l’attenzione alla luce. Dopo essersi laureata all’Institut Polytechnique di Lausanne e una importante esperienza a San Francisco, nel 1959 Vigo ha aperto il proprio studio a Milano e ha iniziato ad esporre le sue opere in gallerie e musei in Europa e in Italia. Nel 1965 ha curato la leggendaria mostra “ZERO avantgarde” nello studio di Lucio Fontana a Milano. Nella sua attività Vigo ha operato con un rapporto interdisciplinare tra arte, design, architettura, ambiente ed è stata impegnata in molteplici progetti sia nella sua veste di architetto, che di designer e artista. Quello che contraddistingue la sua vivace carriera è stata l’attenzione e la ricerca dell’Arte, che la spinse ad aprire collaborazioni con i personaggi più significativi del nostro tempo e a intraprendere sempre progetti volti alla valorizzazione dell’Arte.

Due Più 1971 - 2023
Storet 1994 – 2020
Due Più vince l’Archiproducts Design Awards 2023 17.11.2023

La prestigiosa ottava edizione degli Archiproducts Design Awards (ADA) ha concluso il suo verdetto, e tra oltre 750 proposte, sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2023. È con grande entusiasmo che comunichiamo la vittoria della poltrona Due Più, di Nanda Vigo per Acerbis, nella categoria “furniture”, il premio internazionale…

Due Più. La sedia-manifesto di Nanda Vigo. 12.06.2023

Artista eclettica e visionaria, maestra indiscussa della creatività italiana, Nanda Vigo è stata una protagonista del clima culturale milanese ed europeo degli anni 60, che ha saputo distinguersi grazie al suo linguaggio capace di integrare arte, architettura e design. Concepisce e realizza la poltrona Due Più quasi per gioco,…

Nanda Vigo & Claudio Salocchi – a Milanese Utopia Milano Design Week 2023 15.04.2023

Nanda Vigo & Claudio Salocchi – a Milanese Utopia @ Spotti Milano Viale Piave, 27 Opening 16 aprile 2023| 14.30 – 19.00 Press preview 16 aprile 2023 | 16.00 – 19.00 17 – 22 aprile 2023 | 10.00 – 19-00 Installation by Francesco Meda e…

Storet in mostra @ MADD Bordeaux 06.07.2022

“Nanda Vigo, l’espace intérieur” Musée des Arts décoratifs et du Design, Bordeaux 7 giugno 2022 – 8 gennaio 2023 La prima retrospettiva francese sul lavoro di Nanda Vigo al museo MADD di Bordeaux offre un nuovo sguardo sulle opere dell’artista attraverso un’esperienza immersiva nel suo universo avanguardista, luminoso…

Giochi di riflessi 22.06.2022

Nanda Vigo, maestra di luce e forme vivaci, usava gli specchi come trasgressivo gioco di estrema distorsione. Come la cassettiera Storet concepita per Acerbis, l’ispirazione resta innovativa.

Storet, storia di una cassettiera 04.10.2021

“Complimenti Nanda”, scriveva nell’aprile del 1994 Lodovico Acerbis a Nanda Vigo, dopo il successo della cassettiera Storet, presentata per la prima volta al Salone del Mobile. Una cassettiera semplice nella sua struttura verticale, ma trasgressiva nelle sue forme grazie al contrasto tra le linee nette della struttura e…

Storet vince il Best of Year Awards 2020 10.12.2020

In questo anno così straordinario, la 15° edizione dei Best of Year Awards 2020 si è tenuta per la prima volta davanti a un pubblico virtuale. Ospitato da Cindy Allen, caporedattrice di Interior Design Magazine, l’evento è stato trasmesso l’8 dicembre ad un pubblico di designer e architetti…

Magazine 2024

Scopri tutte le novità presentate durante il Salone del Mobile.Milano.

Scaricalo!